Per condividere questo elemento nei social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'
To share this element in social networks it is necessary to accept cookies of the 'Marketing' category

3ª Tappa del Circuito MORELLI Light: che successo!

Notizia del 01/03/2018

Report maschile

Riccardo Grossi trionfa nella 3ª Tappa del Circuito MORELLI di categoria LIGHT Maschile

Eccoci ragazzi, finalmente il 25 febbraio è arrivato ... La terza tappa del Trofeo Morelli Categoria LIGHT che si è svolto in concomitanza con i il torneo a Squadre Top, il torneo di 3a Categoria ed il torneo LIGHT Femminile; ovviamente record di presenze, si contano più di 80 giocatori/giocatrici sui campi.. insomma una giornata fantastica votata allo squash e grande merito di tutto questo al grande Marco Vercesi che ha fortemente voluto avvicinare giocatori alle prime esperienze con i più navigati Top  Player creando un’atmosfera unica e di grande passione per questo sport. 

Come di consueto il  torneo inizia  con la formula a gironi. Questo per garantire a tutti gli iscritti almeno 3 partite. Dai gironi si passa al tabellone Main Draw (8 qualificati) ed al tabellone per il 9° posto.  

Quando tutto sembra scontato… ma lo squash riserva sempre grandi sorprese.. a gran fatica i primi della classe riescono a passare il turno, questo a dimostrazione che ormai i livelli si sono molto equilibrati. Rivelazione Pizzi!! Nonostante un lungo stop dovuto ad un attacco influenzale piuttosto aggressivo riesce ad entrare con merito nei primi 8 ... mitico!!

Dopo la prima selezione  arriviamo alle semifinali in cui si impongono Grossi (in splendida forma) su La Torre e Adamo che con freddezza elimina un giocatore in decisa crescita Grande Marco.

Nel tabellone secondario invece si fa avanti con grande forza Francesco Cerra; come un rullo compressore elimina tutti gli avversari regolando in finale Ferrando David, new entry dalla Liguria.. ne sentiremo parlare.

La finale per il primo posto pur bella, diventa ben presto una passerella per Ricky Grossi che in virtù  della sua tenuta fisica non si lascia impensierire da Davide Adamo e  lo lascia al palo in due games  stanco ma soddisfatto dalla seconda posizione meritatamente conquistata. 

Un ringraziamento a tutti .....un arrivederci alla prossima tappa e  complimenti a tutti.. e senza dimentiacre sempre GRANDE Squash!! 

Roberto Morini


Report femminile

LIGHT Femminile - Lea Titone: vincere ridendo è possibile!

La stagione CSAIn 2017/2018 ha avuto finalmente una scossa, otto giovani donzelle si sono presentate cariche a mille ai cancelli di partenza del primo LIGHT interamente femminile. Otto, il numero perfetto per preparare due gironi da quattro, tutte contro tutte!

Il primo girone vede la milanese Lea Titone, Federica Quaglia di Vado e Simona Diliddo e Paola Montarsino di Biella

Il secondo girone invece schiera la Milanese Silvia Migliavacca, Lina Marotta di Vado, Irene Corso di Biella e  Marzia Morbelli di Ivrea ma in forza al Biella squash.

L’organizzazione è affidata al grande Roberto Morini coadiuvato da Andrea Gianfredi (strano), il compito sembra arduo ed invece è semplicemente entusiasmante e divertente.

Le ragazze senza un minimo diverbio, senza una minima contestazione fanno vedere ai loro amici maschietti come si vince e si perde semplicemente con il loro smagliante sorriso, che dire: UNA FIGATA!

Ma arriviamo agli incontri, i due gironi vengono svolti in contemporanea su due campi, le ragazze si affrontano la una con l’altra arbitrandosi ….con qualche piccolo aiuto …… con molta professionalità.

Si giocano due set agli 11 e verranno sommati i punti dei 6 set che ciascuna ragazza è tenuta a sostenere, nel primo girone è la Lea Titone che si mette in evidenza vincendo tutti gli incontri e totalizzando 66 punti, ottima la Federica Quaglia che ha fatto ben tribolare la Lea nello scontro diretto che ha totalizzato 59 punti complessivi. A ruota ma sempre combattiva la Simona Diliddo con 34 e in coda la Paola Montarsino con 15 punti che soffre ancora un po’ l’emozione della competizione.

La Titone è già tutta euforica e va a scrutare l’altro campo per studiare le avversarie, sente già l’odore di vittoria ma cerca di trattenersi (qualcuno l’ha vista avvicinarsi al BAR, ma non ditelo in giro).

Il secondo girone vede la biellese Irene Corso fare l’emplain e conquistare i 66 punti in palio, il girone due è un po’ più equilibrato, in effetti vediamo la Ligure Lina Marotta totalizzare ben 59 punti, la Migliavacca Silvia 45 e in coda la Marzia Morbelli con 44. Lina è un po’ delusa dalla sua prestazione ma sa ancora benissimo (e non solo lei) che in partita rende ancora solo un 50% rispetto all’allenamento. Quindi… attenzione fanciulle la Lina quanto prima arriverà con le armi in pugno!

Ma veniamo allora alle fasi conclusive per determinare la classifica finale: si gioca al meglio dei due set su tre a disposizione

7/8 posto: Paola Montarsino contro Morbelli Marzia

Un bel derby biellese, abbastanza equilibrato che vede la vittoria di Marzia. Uscendo dal campo dirà con il suo splendido sorriso e la sua capigliatura da leonessa: YEAH NON SONO ULTIMA!!!!!!!!

5/6 posto: Simona Diliddo / Silvia Migliavacca

Silvia e Simona che dire, due muse in campo che danzavano correndo dietro alla pallina. Bello vedere giocare per il semplice gusto di giocare, bello vedere giocare senza rendersi conto dei punti, complimenti ad entrambe.

3/4 posto: Federica Quaglia e Lina Marotta

Grande lotta tra le due, giocatrici tecniche e capaci di impensierire l’avversaria, Scambi lunghi, belli profondi. Continua alternanza al comando ma alla fine è la Federica ad imporre il ritmo e a sovrastare la Lina, non troppo soddisfatta della sua prestazione ma comunque felice. Federica esce e con un sorriso a 360 denti finalmente si siede in panchina e sogna la medaglia che tra poco avrà al collo.

1/2 posto: Lea Titone e Irene Corso

Gran bella partita, queste due se le danno di sana ragione dal primo scambio. Forti entrambe dei loro 66 punti conquistati nei rispettivi gironi. Lea cerca di portare sul fondo la Irene che invece cerca di impostare il suo gioco con le “chiusure” nei due angoli davanti. Anche qui l’alternanza dei punti e dei colpi lascia perplessi sull’esito della partita per i primi due games che vengono conquistati rispettivamente da lea e poi da Irene.

Nel terzo games Lea entra come un bufalo, sempre con il sorriso ma con lo sguardo che incute timore, assapora la medaglia, assapora il primo posto e nessuno può toglierlo alla regina di Milano. Vince lei meritatamente e con un urlo liberatorio dopo l’ultimo punto abbraccia l’avversaria ed esce dal campo.

Grande Lea, vedendo le otto giocatrici di oggi te lo sei meritato, la grinta non manca e il tuo allenatore Morini può solo battersi sulla spalla, sa che c’è ancora da lavorare ma….il vecchio detto funziona sempre: chi ben inizia è a metà dell’opera.

Gran bel vedere oggi, arrivederci al 25 marzo al Forum per la seconda tappa del femminile

GIANFRENIK

Continua all'interno...












[|«] [«] 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 [»] [»|]

Commenti dei giocatori

Per poter scrivere un commento devi effettuare il Login a Squash.it o tramite Facebook.
Se non sei ancora registrato a Squash.it, REGISTRATI ORA!

Nessun commento attualmente presente
FBEsegui il login tramite Facebook!
Nickname
Per inserire un commento devi effettuare il Login
E-Mail (per ricevere l'avviso di risposta)
Inserisci il testo del commento