Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Parma: Trofeo ME.BER. - Cat. I


Fotogallery


Iscrizioni ed informazioni: sandro.rigoni@tre.it - Tel. 333.2697627 Vedi anche: Trofeo ME.BER. Categoria LIGHT
 

Report

PARMA: Hamdi Feritim e Giorgio Iannone espugnano il Palasprint e conquistano il 1° Trofeo ME.BER.! Un nuovo mondo... Una folta nebbia avvolge nel suo soffice manto il paesaggio circostante; una vaga forma s’intravede uscire piano piano dal nulla: è un vascello che nel suo lento incedere solca i mari sconfinati. D’improvviso dalla coffa dell’albero maestro proviene un urlo che squarcia, roboante come un tuono, il silenzio: "Terra!!! Terra!!!" urla a squarciagola la vedetta e come d’improvviso il ponte si anima di uomini quasi increduli, "Terra!!! Terra a dritta" riecheggia ancora nell’etere. Tutti a volgere lo squadro e con un tam –tam la notizia si diffonde e ora altre vele escono dal nulla e confluiscono verso quel punto tanto agognato. La costa s’avvicina e pian piano all’orizzonte ecco comparire quello che tutti i marinai aspettavano da tempo, da tanto tempo se non da un’eternità. Svanita la nebbia, ecco apparire in lontananza un complesso sportivo, e dal suo alto pennone sventolare una bandiera; è la bandiera del Palasprint Parma, che come il mitico faro d’Alessandria indicava la rotta ai naviganti, così oggi attrae verso di se schiere di giocatori pronti a cimentarsi sui suoi tre campi da Squash. Ora tutti avranno un approdo sicuro su cui contare e non più vasti oceani da solcare per disputare tornei, e pian piano che approdano, salutandosi a vicenda, restano quasi meravigliati dalla varietà di armate remiere presenti: Pisa, Cesena, Siena, Bologna, Parma, Milano, Monza, Brescia, Biella, Genova, Lugano e altre ancora non hanno trovato posto nel molo solo per mancanza di spazio, altrimenti chissà quante a sventolar la propria bandiera! A.S.S.I. ancora una volta quando si “muove” dimostra la sua forza; anche i meno scettici non ci credevano ma è bastato poter usufruire di una struttura quale il Palasprint di Parma per radunare un’armata di giocatori e proporre una gran bella giornata promozionale di Squash: due tabelloni uno per i Light o principianti da 16 iscritti, uno di I-II-III categoria con 20 iscritti; 36 giocatori in totale e ben 58 partite disputate in un solo giorno; le palline rimbombavano nei campi come cannonate dalle fiancate di galeoni e fregate, giocatori meno tecnici entusiasti di giocare fianco a fianco con i più titolati avversari, i Light radunati tutti su un solo campo a disputare le lor partite lo circondavano come un’arena durante le più belle rappresentazioni, e applaudendosi gli uni con gli altri, si cimentavano al massimo delle proprie possibilità tecnico atletiche, in preda a lucida follia squashistica. Bravi ragazzi!! Questo è lo spirito giusto per cominciare, chissà quanti di voi un giorno lasceranno un’impronta indelebile in questo meraviglioso sport.
Fare una disamina tecnica, soprattutto per quel che riguarda il tabellone di I-II-III categoria, non è molto importante oggi, il torneo era promozionale, e troppa la differenza in campo tra alcuni giocatori, ma la cronaca prevede anche questo e allora in sintesi riassumiamo... Nel primo turno passano tutti i migliori in classifica con un’eccezione: Rigoni, buon cerimoniere di casa, porta al 5° gioco Verbena, per poi batterlo 11-6; ricordiamo anche gli incontri più “tirati” dove gli sfidanti hanno messo in difficoltà i giocatori più quotati; Ferrari impegna Sioli fino al quarto gioco ma poi soccombe, comunque complimenti per gli addominali scolpiti; Tognoni porta addirittura Zweier al 5° gioco ma poi stremato lo perde 11-2. Nel proseguo, del torneo, arriviamo ai quarti dove Galli, uno dei favoriti alla vittoria finale, batte Guatelli 3-0 ma con parziali risicatissimi; Zweier con un secco 3-0 interrompe l’exploit di Rigoni; vera battaglia tra Donarini e Ruenes che arriva sin al 5° game dove la spunta il primo; infine la vittoria del super favorito, gran corsaro Feritim, sul sopra e bravo menzionato Ferrari. Semifinali: nella prima Feritim e Zweier giocano alla pari e i parziali sono risicati sia da una parte che dall’altra, ma nel 4° gioco Zweier, che aveva dato il massimo nel precedente incontro, crolla e perdendo seccamente 11-2 lascia la finale al suo avversario. Nella seconda troviamo Galli, da Lugano e un giocatore di casa Donarini, che non vorrà certamente perdere l’occasione di giocarsi una finale in casa; l’incontrio è tiratissimo, nervoso e anche fisico e nei primi due giochi i parziali sono da brivido ovvero 9-11 11-9; nel terzo e quarto Galli risente un po’ del gioco fisico del suo avversario e soccombe 11-7 11-8 perdendo l’incontro 3-1. Siamo alla finale, che è la copia di una precedente partita disputata in quel di San Lazzaro, dove Feritim si era imposto sempre contro Donarini, il quale stavolta giocando in casa e voglioso di rivalsa, ne venderà cara la pelle... Inizia l’incontro ed è già spettacolo, si procede punto contro punto, e verso la fine del gioco Donarini è in vantaggio per 9-8, ma poi reazione veemente di Feritim che se lo aggiudica per per 11-9. Nel secondo ancora bell’incontro e ancora una volta Donarini si porta in vantaggio; prima 5-3 poi 7-5 ma alla fine ancora una volta il suo avversario quando il gioco si fa “duro” reagisce con veemenza e conquista anche questo game col risultato di 11-7. Ora siamo nel terzo gioco, stessa trama, Donarini in vantaggio ma poi ancor più stanco soccombe 11-6 e Hamdi Feritim s’aggiudica meritatamente un altro torneo A.S.S.I. Una salva di cannonate saluta l’uscita dal campo del vincitore che salendo sulla sua imbarcazione alza sul pennone più alto la sua bandiera in segno di vittoria; bandiera non del proprio blasone ma quella di A.S.S.I. la bandiera più temuta negli sconfinati mari dello Squash!!! Finale 3°: Galli e Zweier si affrontano per la terza piazza, al meglio dei tre game e danno vita ad un incontro molto equilibrato. Nel primo game Zweier parte lentamente e lo perde nettamente per 11-4, nel secondo reagisce alla grande e dopo punto a punto lo vince all’ultimo respiro per 11-10 (ricordo all’11 secco). Terzo e decisivo game (al doppio vantaggio) dove i due giocatori danno il meglio di se stessi e infatti si conclude all’ultimo punto a favore di Galli per 13-11 dopo che Zweier aveva avuto la grande chance di concludere a suo vantaggio la partita non sfruttando due match ball sul 11-9. Finale 5°: tutta in casa tra Rigoni e Guatelli vinta da quest’ultimo per 2-0. Finale 9°: s’impone Sioli, ancora in continuo miglioramento su Corso per 2-0. Finale 17°: è la finalina per eccellenza, ovvero tra quelli che hanno perso al primo turno e che generalmente giocano contro avversari quasi impossibili da battere; comunque se la aggiudica Alinovi per 2-1 vs. Dondi.
Il vincitore del 1° Trofeo ME.BER. Hamdi Feritim e il 2° classificato Filippo Donarini
Per quanto riguarda la categoria principianti, denominata LIGHT, oltre alla bella giornata di gare passata tutti insieme, ricordiamo anche la simpatia di un giocatore da tutti conosciuto come "Dottore" proveniente da Milano che ha rallegrato con la sua criticità umoristica le gare: ora di questi nuovi e motivati giocatori ricordiamo gli esiti più significativi. Finale 1°: la vince 3-1 Giorgio Iannone da Pisa, già vincitore in altra occasione, sul sempre presente nelle alte classifiche finali ovvero Ermito “cugino” di casa del JP Parma, dopo un bel incontro con parziali 11-8, 8-11, 11-9 e 11-9 a dimostrazione dei valori molto uniformi tra i due contendenti. Finale 3°: la vince Fortuna da Biella vs. il simpaticissimo Gandolfi da Siena per 2-0 e con parziali 11-8 11-8. Finale 5°: altro giocatore di Biella, Casalvolone batte Giannini di Siena per 2-0 e parziali 11-8 11-8. Finale 9°: scontro fratricida tra due giocatori di Pisa, vince Gioli 2-1 vs. Latini. Un “bravi ragazzi” a tutti gli altri LIGHT partecipanti al torneo. Conclusione: che dire ancora? A.S.S.I. ha dimostrato ancora una volta la sua buona organizzazione, il buon lavoro del suo gruppo tecnico e la grossa capacità di gestire qualsiasi evento: nella storia in un giorno ormai tanto lontano qualcuno disse: "datemi un punto d’appoggio e solleverò il mondo!"; A.S.S.I. risponde "Datemi un campo da Squash e vi moltiplicherò i giocatori!" Un grande grazie ai titolari del Palasprint Parma per la disponibilità offerta; grazie ai collaboratori Verbena Stefano e Federica e per concludere a Sandro Rigoni; “Salpate pure con le vostre imbarcazioni o temerari giocatori; in qualsiasi mare voi navigherete un approdo sicuro con A.S.S.I. sempre troverete!" Maurizio Valerani  
   Il 3° classificato Marcello Galli e il 4° classificato Robert Zweier

Risultati per piazzamento

1. Feritim Hamdi (Club: GetFit Club)
2. Donarini Filippo (Club: Palasprint)
3. Galli Marcello (Club: Squash Club Lugano)
4. Zweier Robert (Club: Millennium Sport & Fitness)
5. Guatelli Alberto (Club: Gruppo Sportivo Argentario)
6. Rigoni Sandro (Club: Palasprint)
7. Ruenes Ruben (Club: Palasprint)
8. Ferrari Silvano (Club: Palasprint)
9. Sioli Paolo (Club: NT Squash Milano)
10. Corso Massimo (Club: Millennium Sport & Fitness)
11. Tognoni Patric (Club: Palasprint)
12. Mannu Marco (Club: Nuovo Squash Cengio)
13. Mussi Andrea (Club: Palasprint)
14. Nasar Hesham (Club: TBA)
15. Signorini Gianluca (Club: Tennis & Squash Vado)
16. Verbena Stefano (Club: Selmart Monza)
17. Alinovi Alfredo (Club: Palasprint)
18. Dondi Pietro (Club: Palasprint)
19. Zanetti Delvis (Club: Palasprint)
20. Rossi Filippo (Club: Palasprint)
   A sinistra il 5° classificato Alberto Guatelli, a destra i mitici Dottore e Carletto

Commenti dei giocatori


Per poter scrivere un commento devi effettuare il Login a Squash.it o tramite Facebook.
Se non sei ancora registrato a Squash.it, REGISTRATI ORA!


Nessun commento attualmente presente
Facebook Esegui il login tramite Facebook!
Utente:
E-Mail (per ricevere l'avviso di risposta)
Inserisci il testo del commento