Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Milano: Circuito ENERGIA 3ª Tappa - Cat. III


Fotogallery


Iscrizioni ed informazioni: maurizio.valerani@squash.it - Tel. 340.8613179

Report

Giampietro Morandi vince la 3ª Tappa del Circuito ENERGIA - Un uomo solo al comando!
Ore e ore dietro le transenne ad aspettare i propri beniamini; nè freddo, pioggia, vento o altro agente atmosferico possono frenare tale attesa retta da gran passione. Lentamente il rumore, prima come un ronzio, ora come un lungo sibilo si fa sempre più vicino e all’improvviso dalla curva eccoli sbucare e sfrecciare l’uno accanto all’altro; in testa tutti i migliori, nelle seconde file i gregari e poi gli esordienti pronti al gran colpaccio, ma tutti assieme formano ancora un gruppo tutto compatto che si snoda vorticosamente. Ognuno sa che ora finita la piana comincerà l'ascesa e la vera fatica che li decimerà piano piano, proclamando al termine della dura salita colui che tagliando  per primo il traguardo sarà il vincitore di questa tappa.
Lo Sporting Milano3 ospita la 3ª Tappa del Circuito Energia di III Categoria e vede la partecipazione di 22 giocatori; molti gli iscritti che militano nella parte alta della classifica generale, pronti a conquistare più punti possibili per il raggiungimento del traguardo finale.
Nel primo turno di qualifiche nessun risultato a sorpresa e allora via col tabellone principale. Primo turno: partite vinte per 3-0 da Morandi in scioltezza vs. Dascola; da Bazzea vs. Nobili; Fostera vs. Rettore; Morini sul rientrante Zini... bentornato! Infine Carroli vs. Signorini con l’ultimo game vinto 12-10. Bolis la spunta contro Frassine per 3-1, mentre Alemanni batte Balestreri al 5° game per 11-9 e per concludere anche Cazzola s’impone al 5° game contro  Maccabelli.
Secondo turno e cominciano le prime asperità: Morandi leggero sui pedali come non mai rifila un secco 3-0 al più pesante Alemanni; Morini dopo qualche difficoltà nel primo game, ma a valanga nel secondo e ancora duramente nel terzo liquida le velleità di Cazzola; nei primi due game parità tra Bazzea e Carroli, oggi in buona giornata, ma alla fine allunga il primo vincendo per 3-1; ultimo incontro tra Fostera e Bolis, che si sorpassano vicendevolmente l’uno con l’altro e arrivano al quarto gioco dove il “Rosso” Fostera la spunta per 3-1 con i seguenti parziali: 12-10, 8-11, 11-8 e 11-9!
Semifinali: la strada s’inerpica decisamente e solo in quattro reggono il ritmo di tale difficoltà, ma per vincere bisogna “forzare” e così Morandi leggero come un piuma sembra non risentire della fatica e vince il primo game per 11-5. Nel secondo gioco Bazzea tenta un ultimo assalto ma proprio sul più bello perde 12-10 e stanco per lo sforzo sostenuto nel terzo s’arrende allo strapotere del suo avversario per 11-3. Nella seconda semifinale si trovano di fronte Morini e Fostera che danno vita ad una partita tiratissima che dopo fasi altalenanti giunge sino al 5° game. Fostera riesce a prendere qualche punto al suo avversario e si porta sul 5-2, poi reazione di Morini che prima pareggia i conti, poi di slancio allunga e in progressione vince per 11-6 approdando ancora una volta in finale.
Finale 1°: tutti gli altri corridori ormai hanno ceduto al passo forsennato imposto da Morandi e Morini eterni rivali ancora una volta di fronte l’uno all’altro. Ora le rampe hanno una pendenza notevole, ma i due avanzano pari passo tra ali di folla entusiasta, poi con uno strappo dei suoi Morandi allunga leggermente e si aggiudica il primo traguardo intermedio per 11-7. Secondo game e stessa storia, sempre vicini nel punteggio, ma questa volta Morini prende in contropiede il suo avversario a pochi metri dall’arrivo e lo batte allo sprint per 13-11. Alla ripresa del terzo game gli spettatori assistono ad una scena incredibile: una bottiglia d’acqua passa tra le mani dei due... chi l’artefice magnanimo di tale sportivo gesto si chiede chi osserva l’incontro. La risposta non si saprà mai e resterà eterno dubbio. Dubbio che non resta sull’esito finale dell’incontro alla cui ripresa vede Giampietro Morandi affrontare l’ultimo strappo al 12% alzandosi prepotentemente sui pedali, inserire rapporti stratosferici da 39 x 21 e con 65 pedalate al minuto sfiancare Morini, prima per 11-5 e nell’ultimo e quarto game per 11-7. Finalmente si ritrova solo al comando, pochi metri lo separano dal traguardo e mentre lo attraversa, scroscianti applausi lo accompagnano. Ancora una volta vincitore, ancora una volta una tappa della gran corsa vinta!
Finale 3°: Fostera si porta in vantaggio di due game contro Bazzea, che reagisce e vince il terzo, ma poi paga lo sforzo e lascia al suo rivale la terza posizione.
Finale 5°: tra Cazzola e Carroli parità dopo i primi due game; poi il primo si porta sul 2-1 e nell’ultimo approfittando del calo del suo avversario vince la partita per 3-1.
Finale 9°: Dascola da “corridore” navigato si aggiudica  primo gioco vs. Maccabelli che poi cambiata bandana (il suo guardaroba deve esserne tappezzato), ingrana un’altra marcia e come l’indimenticabile “pirata” vince a mani basse tre game consecutivi portandosi a casa un onorevole 9° posto.
Finale 17°: a questa finale approda il “buon” Franco Stefano, giocatore di IV categoria, che migliorando di torneo in torneo comincia ad  affacciarsi  alla ribalta delle finali. Zamprogno, il suo avversario, per nulla intimorito da tale ardore lo piega agevolmente per 3-0.
Ennesima vittoria del “solito” Morandi, ma tanta competività alle sue spalle che rende sempre interessante ogni partita e un forza e coraggio a Morini che vede ormai nel vincitore la sua bestia nera. Foto di rito e premi in quantità a tutti i finalisti, vincenti e non.
Un grazie a tutti, giocatori, collaboratori e arrivederci alla prossima tappa del Trofeo Energia. Per la cronaca questo torneo ha visto la partecipazione straordinaria del sottoscritto, che come i mitici Malabrocca, Bini, Carollo, Gestri e Pinarello ha cercato di aggiudicarsi l’ambito titolo di “maglia nera” non riuscendovi, ma promettendo comunque a tutti di tornare ai fasti d’un tempo!
Maurizio Valerani
   

Risultati per piazzamento

1. Morandi Giampietro (Club: Squash Bag)
2. Morini Roberto (Club: Mediolanum Forum)
3. Fostera Fabio (Club: In Forma Squash & Fitness)
4. Bazzea Danio (Club: Magenta Squash)
5. Cazzola Filippo (Club: Nuovo Fitness Center)
6. Carroli Fabio (Club: Mediolanum Forum)
7. Bolis Alberto (Club: In Forma Squash & Fitness)
8. Alemanni Marco (Club: Bologna Squash)
9. Maccabelli Alessandro (Club: Squash Bag)
10. Dascola Roberto (Club: Mediolanum Forum)
11. Rettore Alessandro (Club: Varese Squash)
12. Signorini Gianluca (Club: Tennis & Squash Vado)
13. Zini Enzo (Club: Tennis & Squash Vado)
14. Balestreri Enea (Club: A.S.S.I. Squash Team)
15. Nobili Roberto (Club: Mediolanum Forum)
16. Frassine Agostino (Club: Squash Bag)
17. Zamprogno Marco (Club: Selmart Monza)
18. Franco Stefano (Club: Nuovo Fitness Center)
19. Minichino Luca (Club: Mediolanum Forum)
20. Valerani Maurizio (Club: A.S.S.I. Squash Team)
21. Colonna Marco (Club: A.S.S.I. Squash Team)
22. Guglielmetti Alessandro (Club: Poli Squash Milano)

Commenti dei giocatori


Per poter scrivere un commento devi effettuare il Login a Squash.it o tramite Facebook.
Se non sei ancora registrato a Squash.it, REGISTRATI ORA!


Nessun commento attualmente presente
Facebook Esegui il login tramite Facebook!
Utente:
E-Mail (per ricevere l'avviso di risposta)
Inserisci il testo del commento