Per utilizzare questa funzionalità di condivisione sui social network è necessario accettare i cookie della categoria 'Marketing'

Milano: Nazionali Individuali - Cat. III


Fotogallery


Iscrizioni ed informazioni: segreteria.assi@squash.it - Tel. 392.0364619

Report

Luciano Menoncello vince i Campionati Individuali di III Categoria
Nell’aria si diffonde un profumo d’incenso e la leggera nebbiolina che si forma viene accompagnata dal lieve rumore di cimbali e campanellini; lo svolazzare di sete colorate rende più suggestivo l’ambiente e in mezzo ad una stanza ecco comparire seduti in quadrato i quattro prescelti. Sono accumunati dalla meditazione silenziosa che ora viene interrotta dalla loro emissione, con un filo di voce, di suoni soavi che ritemprano loro fisico e spirito. Tra non molto la competizione li metterà l’uno contro l’altro, ma per loro non sarà guerra: è scritto così nel destino, solo uno sarà il vero prescelto. Allora che il fato faccia il suo corso e sempre con andamento meditativo si allontano verso il campo da gioco che decreterà il loro futuro.
Pavesi Adolfo dello Sporting Milano3 e Fato Marco da Bolzano si affrontano in questa prima semifinale e quest’ultimo con un gioco di parole deciderà “in proprio” del suo destino. L’incontro è una vera e propria battaglia senza un solo secondo di tregua; nel primo game vince Fato 11-9, nel secondo Pavesi per 14-12, nel terzo ancora Pavesi per 12-10 e nel quarto pareggio di Fato per 11-8. Siamo al quinto e dopo questi parziali ci si attende forse un gioco meno combattuto.. Per niente !!
Si combatte punto a punto e Pavesi si porta sul 10-7 ad un passo dalla vittoria, ma il suo avversario ringrazia il suo “cognome” e pareggia le sorti. Siamo 10 pari e Pavesi sembra impietrito e allora Fato scocca i due punti risolutori e vincendo il game per 12-10.. Grande squash!...accede in finale. Nel secondo incontro troviamo Menoncello Luciano da Cadorago e Barra Danilo dello Sporting Milano3. I favori del pronostico sono tutti per il “vecchio combattente” ma Barra non sembra di questo avviso. Anche in questo caso grande spettacolo, con  primo game che termina 13-11 per Menoncello. Nel secondo ancora grande scontro tra i due e ancora una volta il Guru s’impone per 11-9 portandosi sul 2-0. Terzo game e stessa sorte tra i due contendenti, lui il favorito non molla di una virgola e riesce a vincere ancora per 11-7 meritandosi l’accesso alla finale.
Finale 3°: Barra e Pavesi si contendono il gradino più basso del podio e danno vita ad un incontro molto intenso che arriverà ancora una volta al quinto game. Il primo lo vince Barra per 13-11 il secondo Pavesi 11-6, poi Barra e pareggio di Pavesi. Quinto gioco e forse un po’ per la stanchezza dell’incontro precedente Pavesi rallenta leggermente permettendo a Barra di vincere per 11-6 e conquistare un meritatissimo terzo posto.
Finale 1°: altro grandissimo incontro tra Fato e Menoncello; partenza a razzo del Primo che vince due game con l’identico parziale di 11-7 e sembra spalancarsi le porte verso la vittoria finale, ma il suo avversario memore delle tante battaglie sostenute e vinte, stringe i denti e al foto finish riesce ad imporsi per 12-10. Nel quarto gioco altro scontro incredibile tra i due, con Menoncello che ancora una volta s’impone all’ultimo colpo per 11-9. Quinto game e Menoncello , a cui ha fatto veramente bene la precedente meditazione, sembra un ragazzino e risponde colpo su colpo al suo avversario e riuscendo nell’impresa di recuperare due game sotto in una finale così importante, vince anche il terzo e diventa Campione di III Categoria.
Ora mentre viene premiato e due discepoli gli porgono tunica, calzari e copricapo, altri lo innondano di petali di fiori e incensano di ogni profumo; poi tutti insieme lentamente s’incamminano tra due file di radgon, le lunghissime trombe tibetane, e raggiungono il luogo ove la meditazione lo porterà a raggiungere altre altissime vette squashistiche.
Un saluto a tutti
Maurizio Valerani
I nuovi campioni ASSI 2010 insieme al vincitore del National PSA Closed Davide Bianchetti
Menoncello, Barra, Pavesi e Fato sono i semifinalisti dei Campionati individuali di III Categoria!
Il Guru e i suoi discepoli
Un gran silenzio si mostra al viandante che di buon ora transita nei pressi dei campi da squash; quasi irreale in un mondo frenetico e caotico, dove auto aerei e ben altro ogni giorno invadono i nostri timpani. Qui in questa quiete assoluta, come fosse uno Shragri-La dei nostri giorni, solo il lieve sbattere delle ali di qualche volatile “spezza” questo dolce equilibrio acustico. Ora piano piano il luogo si riempe di giocatori, ma tutti compostamente si muovono e neanche accennano a parlare concitatamente; solo lievi parole escono dalle loro labbra, quasi sussurrate. Allora uno sprovveduto visitatore chiede a costoro: "come mai questo silenzio?" Per tutta risposta quasi in spontaneo coro gli atleti convenuti gli rispondono: "Non vogliamo disturbare il maestro!". L’incredulo passante si chiede di quale maestro si tratti, non vede nessuno, ma ancora mentre tra se ripensa il tutto ecco una voce levarsi dal gruppo e dire "Il Maestro è qui tra di noi, sta meditando e si prepara per le gare. Noi non sappiamo ancora chi è, ma il suo spirito è già presente in ognuno di noi. Solo alla fine lo sapremo, dopo che avremo preso Jnana (conoscenza) delle nostre capacità l’oscurità svanirà in noi e solo allora uno di noi sarà il prescelto e noi altri tutti i suoi discepoli". Mentre l’impietrito spettatore quasi incredulo ancora non ha mosso passo, tutti gli atleti si allontanano quasi in solenne processione verso i campi da gioco, dove daranno un senso alla loro vita di giocatori alla ricerca della loro crescita spirituale che li porterà alle più alte vette squashistiche.
Lo Sporting Milano3 ospita i Campionati individuali di III Categoria che vantano la presenza di ben 37 iscritti. Il tabellone prevede delle pre qualifiche dalle quali usciranno otto giocatori che saranno sorteggiati, questa è la novità saliente, con le otto teste di serie; tante partite e quindi via alle gare!
Prequalifiche: Lizzio che ben aveva figurato al Madison ora tenta la fortuna in categoria superiore, ma ben presto capisce che sarà dura e rimedia un secco 3-0 da Coffetti. Zini che rientra dopo tanto tempo e il tempo stesso sembra non passare mai per lui, incontra Fato che con facilità vince 3-0. Barra anche se ha fatica dato i parziali dei game vince 3-0 contro un ottimo Banzato che fa le prove generali per i Campionati di IV categoria, dove dirà sicuramente la sua. Ora tocca a Guarneri da quel di Lugano che dopo aver perso il primo game a Favore di Piccinelli recupera e vince per 3-1. Zampogno, il gigante dei Campionati, affronta Battelli, anche lui da parecchio tempo poco presente ai tornei e lo batte anche se in sofferenza per 3-0. Cannizzaro da quel di Vado batte Frassine dopo game combattuti e dove due terminano 12-10 e 14-12. Tocca ora a Morandi, che molti aspettano al varco per vedere se è ancora migliorato e le attese non vengono deluse; perde il primo game con Gotti ma poi si rifà ampiamente e vince in scioltezza per 3-1. Antonio Rinaldi, papà di Tommaso, anche lui rientra in un torneo importante ma paga subito lo “scotto” e perde 3-0 da un ottimo Bolis. Nobili e Zuccarello danno vita ad un bel incontro, molto dinamico e dove anche il primo riesce ad infliggere al suo avversario un perentorio 11-1, ma alla fine perde l’incontro per 3-1. Fabbri e Vacchi disputano un incontro memorabile con parziali da brivido: 8-11, 11-13, 13-11, 9-11 che termina a favore del bolzanino Vacchi. Cazzola, altro giocatore di IV prova con successo un torneo di categoria superiore e ne ha pienamente ragione in quanto dopo un incontro tiratissimo con i seguenti parziali: 13-11, 12-10, 8-11, 9-11 e 11-8 riesce a battere Signorini di Genova e diventa di diritto la prima sorpresa dei Campionati. Ultimo turno di pre qualifiche tra Balestreri e Paco e partita bellissima dove il primo conduce ad un certo momento per due game a zero, ma poi il suo avversario in rimonta pareggia le sorti e solo al quinto game Balestreri s’impone ma con i seguenti parziali: 13-11, 12-10, 7-11, 9-11  e incredibile ma vero 13-11! Grande squash!!!
Secondo turno di qualifiche: cominciano ad entrare in scena i giocatori più accreditati e vediamo se vengono mantenuti i pronostici. Fato si “sbarazza” di Caradonna per 3-0 e comincia ad impensierire seriamente gli altri atleti. Bolis causa ritiro dell’ultimo momento di Casalvolone passa il turno. Bara incontra Zampogno e vince 3-0 soffrendo solo nel secondo game dove vince 12-10. Ora tocca a Cazzola che deve confermare quanto fatto di buono nel turno precedente; infatti impegna Cannizzaro al massimo perdendo due game per 12-10 e 14-12 dimostrando di essere pronto per i Campionati di IV categoria quest’anno e per un eventuale salto di categoria l’anno prossimo. Un altro svizzero in campo , è Pachoud che batte Zuccarello per 3-1. Ecco Morandi che ora affronta Vacchi e dopo una bella partita tirata atleticamente vince 3-0 ma con parziali risicati. Ora tocca a Corada, testa di serie nove, che affronta Guarneri e lo batte per 3-1. Ultimo incontro di questo turno mette di fronte Coffetti e Balestreri; partita incredibile che attira una marea di spettatori e dalle fasi alterne. Prima Balestreri poi Coffetti e viceversa fino ad arrivare al quinto game, combattuto punto a punto che vede alla fine prevalere Coffetti 11-9 e vincere l’incontro 3-1 su un ottimo Enea Balestreri. Sorteggi abbinamenti: ora scende il silenzio, tutti e sedici i giocatori aspettano i sorteggi e poi tra un ’esclamazione e l’altra si ricomincia, perchè A.S.S.I. Squash non si può fermare, tanti gli avvenimenti e sempre grande squash!
Ottavi: scendono in campo i calibri da novanta, ma in questo incontro Fato si ripropone prepotentemente all’attenzione di tutti infliggendo un 3-0 a Fostera, il mitico “rosso”, con parziali a dir poco umilianti: 11-3, 11-1 e ancora 11-1. Devastante e di diritto grande spauracchio per tutti gli altri giocatori. Debutto di Scarioni, altro pretendente al titolo che incontra un Barra determinato e in giornata di vena; incontro molto sostenuto che vede prevalere di poco Barra ma che al quarto game vede Scarioni accasciarsi a terra avvinto da dolori che fanno pensare al peggio e lo costringono al ritiro. Fortunatamente poi rassicura tutti e speriamo di ritrovarlo molto presto ancora in campo. Auguri Stefano ti aspettiamo .Pavesi sempre col suo gioco “pragmatico” perde il primo game per 10-12 con Bolis, ma poi si rifà immediatamente rifilandogli un perentorio 11-1 e nel prosequio dell’incontro vince anche gli altri due game e s’impone per 3-1. Finalmente tocca a Menoncello, plurivincitore e pluripiazzato quest’anno e di diritto il pretendente al successo finale. Il suo avversario è il mancino Corada che prima perde il primo, poi vince il secondo game ma infine cede al più stagionato avversario che passa il turno per 3-1. Ora troviamo di fronte Coffetti e Cortesi, praticamente una partita “in casa” visto che appartengono allo stesso Club; incontro sempre nelle mani del secondo che vince per 3-0. Debutto di Serafini da Monza contro lo svizzero Pachoud e vittoria in scioltezza del primo per 3-0. Grasso Morandi son di fronte e qui ancora una volta Morandi impone il suo ritmo e anche se ha fatica nei primi due game e poi in scioltezza nel terzo batte Grasso 3-0. Cannizzaro alla pari di Fato comincia a preoccupare i suoi avversari sfoderando una bellissima prestazione contro Ballabio; incredibili i primi quattro game che registrano questi parziali: 11-9, 9-11,11-9 e 9-11!!! Non posso e non possiamo tutti fare a meno di dire GRANDE SQUASH!!
Nel quinto game flessione di Ballabio e accelerazione di Cannizzaro che vince meritatamente l’incontro. 
Quarti: Barra Serafini nei primi tre game danno vita ad un incontro equilibrato, ma poi nel quarto game Serafini accusa la fatica e lascia strada libera al suo avversario che di diritto è il primo semifinalista. Morandi ora è chiamato alla prova del nove contro Menoncello e quasi quasi riesce nell’impresa, ma il “vecchio marpione” ancora una volta ha la meglio per 3-0. Cannizzaro cerca di interrompere le vittorie di Fato e dopo l’esito del primo game vinto per 11-5 i fatti sembrano dargli ragione, ma poi il suo avversario apre il turbo e si aggiudica di slancio tre game e si proietta in semifinale confermandosi la mina vagante dei Campionati. Nell’ultimo quarto troviamo Pavesi e Cortesi e scusate ragazzi, scusatemi veramente ma  come potrò non dire grande squash dopo quello che scriverò: partita incredibile, fasi altalenanti, spettatori inchiodati davanti al campo, prima l’uno poi l’altro e si arriva al quinto game dopo questi parziali: 10-12, 10-12, 11-8, 11-9 e alla fine 11-7 a favore di Pavesi che diventa il quarto semifinalista!
Le partite son finite, i quattro semifinalisti escono come d’incanto dall’oscurità e appaiano adorni tutti avvolti in tessuto arancione. Indossano turbante, pantaloni alle ginocchia, con al polso un Kara (braccialetto), alla cinta il mistico Kirpan (pugnale) e lentamente passano tra due ali di giocatori che come domestici in atto di riverenza nei confronti dei loro padroni offrono omaggio di saluto. Arrivati in prossimità del podio e tese le mani l’un con l’altro eccoli bere da una coppa, uniti in fratellanza, dell’ambrosia; il dì del giudizio sta per arrivare e solo allora sapremo chi diventerà Govind Singh, il gran Guru dei Campionati.
    I primi due semifinalisti: Luciano Menoncello a sinistra e Danilo Barra a destra
    Gli altri due semifinalisti: Adolfo Pavesi a sinistra e Marco Fato a destra
Semifinali e finali si disputeranno domenica 23 maggio sempre presso lo Sporting Milano3 in concomitanza con quasi tutte le altre delle varie Categorie.
Finale 5°: Cortesi affronta Morandi e nei primi due game incontro combattuto ma sempre a favore del primo che poi nel terzo e conclusivo, anche causa cedimento del suo avversario s’impone facilmente per 11-3 nel parziale e 3-0 conclusivo.
Finale 9°: bellissima partita tra Pachoud e Ballabio che giunge al quarto game dove lo svizzero Pachoud batte il suo avversario per 3-1.
Finale 17°:qui troviamo di fronte Zuccarello e Zampogno, scherzo del destino le due “zeta” e i due “spilungoni” dei Campionati, ma scherzi a parte incontro divertente che vede alla fine la vittoria di Zuccarello in scioltezza per 3-0.
Finale 25°:  si in A.S.S.I. c’è gloria anche per chi vince questa finale estremamente di consolazione, ma non di meno, meno importante delle altre, visto lo spirito che anima l’associazione. Per la cronaca anche qui parziali risicati e vittoria finale per Frassine su Piccinelli per 3-1 coi seguenti parziali: 8-11, 11-7, 11-9 e 11-9 … che dire ,ancora una volta Grande Squash !!!
Conclusioni: anche stavolta ben 37 iscritti, grandi partite, giocatori “vecchi e nuovi”, sorprese, conferme e tanto tanto entusiasmo e allora tutti insieme ancora il 23 di maggio per semifinali e finali. Un ringraziamento ai collaboratori Verbena e Federica e ancora una volta un saluto che vorrei “coniare” per A.S.S.I., una volta si usava dire "Allegria" ...ora diciamo "Grande Squash!!!”
Arrivederci alle finali!
Maurizio Valerani

Risultati per piazzamento

1. Menoncello Luciano (Club: Varese Squash)
2. Fato Marco (Club: Squash Club Bolzano)
3. Pavesi Adolfo (Club: Poli Squash Milano)
4. Barra Danilo (Club: Mediolanum Forum)
5. Cortesi Lorenzo (Club: Sportpiù Squash Team)
6. Morandi Giampietro (Club: Squash Bag)
7. Cannizzaro Andrea (Club: Tennis & Squash Vado)
8. Serafini Sergio (Club: Selmart Monza)
9. Pachoud Damiano (Club: Squash Club Lugano)
10. Ballabio Massimo (Club: A.S.S.I. Squash Team)
12. Bolis Alberto (Club: In Forma Squash & Fitness)
13. Grasso Claudio (Club: Sportsman Club)
14. Fostera Fabio (Club: In Forma Squash & Fitness)
15. Coffetti Marco (Club: In Forma Squash & Fitness)
16. Scarioni Stefano (Club: Progetto Sport Milano)
17. Zuccarello Brenno (Club: Bergamo Squash)
18. Zamprogno Marco (Club: Selmart Monza)
19. Vacchi Mauro (Club: Gruppo Sportivo Argentario)
20. Caradonna Roberto (Club: JoyFit Cadorago)
21. Cazzola Filippo (Club: Nuovo Fitness Center)
22. Balestreri Enea (Club: A.S.S.I. Squash Team)
23. Guarneri Lillo (Club: Squash Club Lugano)
24. Frassine Agostino (Club: Squash Bag)
25. Piccinelli Marco (Club: Sportpiù Squash Team)
26. Gotti Marco (Club: Sportsman Club)
27. Banzato Massimo (Club: Nuovo Fitness Center)
28. Nobili Roberto (Club: Mediolanum Forum)
29. Zini Enzo (Club: Tennis & Squash Vado)
30. Bettelli Ivano (Club: Mediolanum Forum)
31. Lizzio Eros (Club: Ossola Squash)
32. Rinaldi Antonio (Club: Pianeta Sport)
33. Signorini Gianluca (Club: Tennis & Squash Vado)
34. Fabbri Filippo (Club: )
35. Carlotto Paco (Club: Mediolanum Forum)
36. Casalvolone Corrado (Club: Biella Squash)
37. Battistini Antonio (Club: A.S.S.I. Squash Team)
   
6° e 5° classificati Giampietro Morandi e Lorenzo Cortesi - 10° e 9° classificati Massimo Ballabio e Damiano Pachoud

NEWS: 20 Aprile 2010

Nel mese di Maggio si svolgeranno presso lo Sporting Club Milano3 di Basiglio (MI) i Campionati ASSI Individuali di Categoria validi per la stagione in corso 2009-2010. Per consultare il programma completo della manifestazione ed il regolamento generale clicca qui.

Commenti dei giocatori


Per poter scrivere un commento devi effettuare il Login a Squash.it o tramite Facebook.
Se non sei ancora registrato a Squash.it, REGISTRATI ORA!


Nessun commento attualmente presente
Facebook Esegui il login tramite Facebook!
Utente:
E-Mail (per ricevere l'avviso di risposta)
Inserisci il testo del commento